rotate portrait thanks
logo

5 ragioni per scegliere un weekend romantico a Verona

Chi conosce Verona e la vive tutti i giorni sa quali sono le sue bellezze celate. La nostra amata città è fatta di tante piccole cose, che unite vanno a formare un contesto unico ed inusuale. Sei pronto a scoprire con noi quali sono le 5 ragioni per scegliere Verona come meta del tuo weekend romantico? Eccole qui!

#Primavera in città

Scegliere di visitare la città scaligera tra Aprile e Maggio può essere la soluzione perfetta. In primavera si assiste al rinnovarsi dell’ambiente, mentre da ogni angolo della città inizia a diffondersi un senso spensieratezza. Non ti piacerebbe passeggiare con la tua metà tra viottoli con balconi e finestre adorni di fiori, come due provetti Romeo e Giulietta? E vogliamo parlare della calura estiva che annienta ogni impeto di curiosità dopo le 11:00 della mattina? Questo in primavera non accade perché la temperatura permette di godersi la giornata a pieno tra sole e profumi inebrianti. Il verde di Verona, poi, offre scorci emozionanti, sia in centro storico che fuori. A riguardo non puoi perderti una visita al Palazzo e Giardino Giusti, storica proprietà datata 1500 immersa nel verde e ornata da pareti colme d’edera e siepi labirintiche. Un altro spazio verde riqualificato di recente è quello dei Giardini Pubblici dell’Arsenale. Situato in Lungadige Cangrande, vicino al centro cittadino ed in prossimità dell’Arsenale Austriaco, questo giardino costituisce il cuore verde della città. Fermarsi a fare un pic-nic e immergere i piedi nella vasca recentemente ristrutturata sarà sufficiente ad alleviare lo stress accumulato durante la settimana lavorativa. Fidati di noi!

#La città dell’amore

Il periodo adatto per vivere la città dell’amore è di sicuro Febbraio, mese nel quale si svolge la manifestazione Verona in Love. Questo non significa che in primavera non si possa essere romantici ugualmente, no? La stagione si apre, il sole inizia a scaldare di più, i fiori sbocciano e la leggera brezza primaverile porta profumi fruttati che ubriacano i nostri sensi. Girovagare senza una meta tra i viottoli e le stradine del centro storico rilassa i sensi e dona una pace interiore che può essere interrotta solo dalla visione dell’Arena.  Il grande anfiteatro infatti si staglia in tutta la sua bellezza all’interno di Piazza Bra e veglia silenzioso sui turisti che si avvicendano lì attorno.

Ma una passeggiata romantica non può essere tale senza una visita al balcone di Giulietta. Certo durante il giorno il posto risulterà abbastanza caotico, colmo di giovani coppie, ragazzini interessati solo a lasciare un firma sul grande muro e turisti con la macchina fotografica appiccicata all’occhio. Per vivere davvero intensamente la casa di Giulietta e l’atmosfera che emana ti consigliamo di farlo dal balcone di una delle nostre suite: di sera, comodamente seduto in terrazza con accanto la tua dolce metà. E una cenetta romantica no? Magari con i nodi d’amore: piccoli fagottini di pasta fresca (talmente sottile da somigliare a seta) arricchiti da un ripieno a base di varie carni. Va bene il romanticismo, ma anche il palato vuole la sua parte, non credi?

Storia, arte e tradizione in un’unica guida: scopri la città di Verona con l’itinerario gratuito “Una giornata a Verona”

#Tradizione culinaria

Nel paragrafo precedente abbiamo introdotto i nodi d’amore (o tortellini di Valeggio), un piatto tipico veronese dedicato agli innamorati. La tradizione culinaria di Verona è però molto più ampia e spazia da piatti poveri, legati alla cultura contadina, a piatti più elaborati e gustosi (come spieghiamo nel nostro articolo Paitti tipici veronesi e dove trovarli). La polenta è un must della tradizione culinaria del nord-est, e può essere gustata infasolada o con la cacciagione (polenta e osei). Come non menzionare le sarde in saor, piatto gustosissimo e ricco, o il risotto all’amarone. Ma vogliamo parlare del bollito con la pearà? Questo piatto deriva proprio dalla tradizione contadina ed ha un sapore delicato e forte allo stesso tempo: provare per credere!

Non dimentichiamoci, poi, che la zona di Verona è oltremodo famosa per il vino. La sua importanza è tale da valere un evento dedicato al quale partecipano viticoltori e produttori di vino da tutta Italia: stiamo parlando del Vinitaly. Questa manifestazione è cresciuta di anno in anno, tanto da costringere gli organizzatori a negare l’accesso ai non addetti ai lavori per mantenere un certo standard di professionalità. Ma perché proprio Verona ospita questo evento? Molto semplicemente perché è la prima provincia italiana per la produzione di vini DOC: il rosso Bardolino, il bianco di Custoza, il rosso Valpolicella, il bianco di Soave, il durello dei Monti Lessini doc.

#Storia

Si respira storia in ogni angolo della città, in ogni finestra, balcone o localino nascosto. Ci sono però alcune cose che proprio non possono essere trascurate (come spieghiamo nell’articolo Verona in 2 giorni: cosa non ti puoi perdere), prima fra tutte l’Arena di Verona. Lo splendido anfiteatro romano è di fatto il meglio conservato d’Italia e del mondo, tanto che viene ancora utilizzato per concerti e per la famosa stagione lirica. Anche il Medioevo si fa sentire, in modo particolare grazie alla casata nobiliare degli Scaligeri, Signori di Verona. Al limitare di via Roma infatti troviamo Castelvecchio mentre appena dopo piazza dei Signori troviamo le famose Arche Scaligere, monumento funerario in stile gotico che ospita le tombe dei più illustri personaggi della casata. Per quanto riguarda le piazze, non si può non visitare Piazza Bra, ovvero il cuore di Verona, e Piazza delle Erbe. Quest’ultima in particolare risulta essere molto amata dagli italiani, forse perché incarna al suo interno un senso di antichità e romanticismo che pare ormai perduto.

#Intrattenimento

A livello di intrattenimento Verona ha tutto quello che si può desiderare: opere liriche, concerti con grandi orchestre, musical e opere musicali, sagre ed eventi mondani sparsi per le strade della città, e chi più ne ha più ne metta. L’Arena di Verona è ovviamente il fulcro di questi eventi, ma anche ciò che la circonda non è da meno. Molti locali infatti offrono spettacoli musicali di alto livello, come il famoso Le cantine dell’Arena, situato proprio in Piazza Bra di fronte all’Arena. Nella sua parte inferiore (la Brasserie) si può assistere a performance musicali di classe, capaci di incantare anche chi non è un addetto ai lavori o un estimatore dell’arte musicale.

Conclusione

Ecco quindi le nostre 5 ragioni per scegliere Verona come meta per il tuo weekend romantico. Speriamo, quindi, di vederti presto tra le vie della nostra città e magari affacciato ad uno dei nostri balconi!

X
Booking online by Hotel.BB